Crediamo fortemente che la vita di ogni malato di Parkinson e delle persone che lo assistono possa migliorare grazie alla socializzazione ed a ciò che viene definito comunemente come “complementare alla cura farmacologica”, ovvero attività che dal punto di vista fisiatrico e riabilitativo possono avere importanti effetti sul rallentamento della degenerazione patologica del Parkinson.

Rivolgendoci a personale qualificato, organizziamo per i nostri associati le seguenti attività:


NORDIC WALKING

La camminata nordica (in inglese nordic walking) è una tecnica di camminata sportiva che viene praticata – con l’ausilio di appositi bastoncini – per benessere, per fitness o per sport, dalla camminata tranquilla e terapeutica fino agli esercizi degli atleti e alla fisioterapia.
La particolarità legata all’utilizzo dei bastoncini è che, oltre a dare una grande sicurezza al paziente, permette da subito di ampliare l’escursione delle braccia e di conseguenza anche allungare il passo, migliorando la postura e mantenendo un saldo equilibrio.


FISIOTERAPIA

Le sedute di fisioterapia di gruppo sono tra le attività che organizziamo con più regolarità e frequenza, affidandoci a specialisti qualificati che vengono presso la nostra sede operativa (o eventualmente in altri luoghi dove si voglia organizzare una seduta) per aiutarci a stare meglio con il nostro corpo.
Attraverso la ginnastica a corpo libero, svolta nel modo giusto, si possono contrastare la rigidità, i problemi posturali e dell’equilibrio in generale ottenendo – col tempo – sicurezza nel movimento con un conseguente miglioramento del tono dell’umore e una riduzione dell’ansia.


TANGOTERAPIA

Gli studi scientifici dimostrano che il tango argentino ritarda la comparsa di alcuni disturbi tipici della malattia, grazie alle movenze che lo caratterizzano: i veloci cambi di direzione, gli improvvisi arresti e accelerazioni, gli arretramenti sono esercizi molto utili per migliorare la coordinazione motoria e l’equilibrio.
Questo ha portato al fatto che molte strutture ospedaliere o specializzate, hanno scelto di introdurre la tangoterapia nei protocolli clinici per il recupero di malattie come il Parkinson. Inoltre possiamo garantirvi che ci si diverte! E anche questo è un aspetto importante e da non sottovalutare!


LOGOPEDIA

Come sappiamo la malattia di Parkinson può comportare delle alterazioni della voce legate a un cattivo coordinamento dei muscoli che controllano la fonazione e la respirazione.
Organizziamo quindi, per i nostri soci, sedute di gruppo con uno specialista logopedista che ci fa divertire e allo stesso tempo esercitare con l’obiettivo di migliorare il volume della voce e la chiarezza nell’articolare i suoni.
Non lasciamo che la malattia ci lasci senza parole!


Inoltre periodicamente organizziamo o partecipiamo a convegni scientifici, mostre, pranzi di gruppo o eventi quali la Run For Parkinson ovvero una corsa non competitiva che si svolge in tutto il mondo e che ha lo scopo di dare visibilità alla malattia; tutti i partecipanti cammineranno, marceranno o correranno una parte o la totalità del (breve) percorso, secondo le possibilità individuali.

La partecipazione alla corsa è aperta a chiunque lo desideri, pazienti, parenti, amici e in generale a chiunque voglia portare la sua testimonianza e la sua solidarietà.



A Ottobre 2020 abbiamo contribuito e partecipato alla tappa genovese di un’importante mostra fotografica “parlante” ideata dalla confederazione Parkinson Italia.
Non Chiamatemi Morbo” – questo era il titolo della mostra – si è tenuta a Palazzo Grillo, nel centro storico di Genova, e aveva l’obrittivo di raccontare storie di resistenza alla malattia anche grazie alle voci di due narratori d’eccezione: Claudio Bisio e Lella Costa.